Venezia

Storie di acqua

“A cinquantatrè anni Casanova, da tempo non più spinto a vagare per il mondo dal giovanile piacere dell'avventura, ma dall'inquietudine dell'avanzante vecchiaia, fu preso da una così intensa nostalgia per la sua città natale, Venezia, che cominciò a girarle intorno simile a un uccello che vien giù a morire calando da libere altezze in sempre più strette volute” (Schnitzler, “Il ritorno di Casanova”, incipit).

“Un mondo santamente stravolto, pieno di fervore panico, circondava l’uomo affascinato, e il suo cuore sognava dolci favole. Spesso, quando il sole tramon­tava dietro Venezia, egli stava seduto su una panchina del parco a guardare Tadzio che, vestito di bianco con una cin­tura di colore, giocava a palla sul piazzale inghiaiato, e cre­deva di vedere Giacinto che deve morire perché è amato da due numi.” (Thomas Mann - La morte a Venezia)

#venezia #venice #stellervenezia

    1/9