ITTS “A.Volta”presenta alle scuole del territorio regionale e nazionale il suo modello organizzativo di scuola capofila di Avanguardie educative

Aule laboratorio disciplinare

Nell’ambito dell’idea Aule Laboratorio Disciplinare (A.L.D.) del movimento Avanguardie educative di INDIRE,il 09 marzo , si è svolto, presso l’ITTS “A. Volta”, scuola capofila, un evento formativo, partenariato da MEDSTORE, per docenti e dirigenti di tutta la penisola.

Il programma dell’iniziativa prevedeva che l’istituto accogliesse nella propria dimensione scolastica per mostrare il funzionamento, l’organizzazione e gli arredi delle Aule laboratorio disciplinare,così da introdurre, chiunque volesse replicare il modello, a comprendere i nuclei fondanti di questa nuova organizzazione didattica dove non esiste più la classica aula, tradizione consolidata nella scuola italiana, e gli studenti si alternano da un’aula laboratorio ad un’altra, organizzate per discipline, in cui il docente aspetta i suoi alunni preparando il lavoro, il setting, i materiali.

La dirigente prof.ssa Rita Coccia ha spiegato il processo organizzativo, sistemico ed infrastrutturale che è stato intrapreso per costruire questo modello d’innovazione, illustrando i nodi essenziali per realizzarlo: una forte tecnologia, a partire dalla Wi-Fi disponibile per tutta la comunità scolastica, un device per ogni studente e proiettori interattivi in ogni aula, arredi e spazi adeguati per l’apprendimento cooperativo e un un forte azione di formazione sui docenti secondo il modello S.A.M.R. sviluppato da Dr. Ruben Puentedura, per aiutarli a comprendere come la tecnologia possa potenziare il processo di apprendimento.

La Dirigente scolastica prof. ssa Rita Coccia mostra l’importanza degli arredi e del setting d’aula

La dirigente ha inoltre sottolineato l’importanza di partner come Med Store che hanno sostenuto la scuola nel corso di questo processo di cambiamento.

La visita delle Aule laboratorio disciplinare è servita ai corsisti, che provenivano sia dall’Umbria che da Asiago, Pescara e Campobasso, ad osservare l’innovazione in modo diretto .

Nel pomeriggio si è tenuto l’intervento della dott.ssa Elisabetta Mughini, coordinatrice nazionale di Avanguardie educative

Le 15 idee per l’innovazione

La vision del Movimento mette al centro lo studente e la missione educativa delle istituzioni scolastiche. La dott.ssa Elisabetta Mughini ha affermato con fermezza che bisogna “valorizzare il capitale umano, pensando a tutti gli attori e a tutti i modi in cui si possa esprimere talento, creatività, all’interno di un’idea comune”

In questa occasione la dott.ssa Mughini ha anche annunciato l’inizio di quindici seminari nazionali su tutte le IDEE di Avanguardie educative in cui le scuole capofila rappresenteranno le buone pratiche, con lo scopo di valorizzare la ricerca e la sperimentazione nell’ambito della trasformazione nella didattica; così da rendere trasferibile l’innovazione .

I workshop pomeridiani sono stati dedicati in modo particolare alle figure specifiche dei docenti e dei dirigenti: la dirigente prof.ssa Rita Coccia è intervenuta sulla leadership educativa ; la prof.ssa Paola Maurizi ha parlato del compito dei docenti nelle Aule laboratorio disciplinare e la prof.ssa Francesca Gobbi ha spiegato come si possa fare lezione con iPad.

Apple Education

Ad integrazione di quest’ultimo aspetto Giacomo Giuliani ha illustrato quanto il mondo Apple Education possa fornire validi strumenti a questo tipo d’azione didattica e metodologica.

Questo evento formativo è riuscito a portare al centro l’innovazione didattica e metodologica che guida il movimento di Avanguardie educative e a renderla visibile a tutti, aprendo le porte dell’ITTS “A.Volta” di Perugia.

Share This Story
    get the app